GUI per TrueCrypt: EasyCrypt

Credo di non aver mai scritto nel blog che da tempo, ormai, esiste un pacchetto deb di TrueCrypt pronto all’uso sul sito ufficiale del progetto. TrueCrypt, come avrete già letto in queste pagine, si utilizza da terminale. Ma, vista la potenza di questo pacchetto, qualcuno ha pensato di creare giustamente una GUI.

Questo è un post tecnico di 10 anni fa. Le istruzioni potrebbero non essere più valide.

Credo di non aver mai scritto nel blog che da tempo, ormai, esiste un pacchetto deb di TrueCrypt pronto all’uso sul sito ufficiale del progetto. TrueCrypt, come avrete già letto in queste pagine, si utilizza da terminale. Ma, vista la potenza di questo pacchetto, qualcuno ha pensato di creare giustamente una GUI (una interfaccia grafica) per poterlo usare più comodamente. Ce ne sono almeno due: Forcefield e il recentissimo EasyCrypt.

ec.png Ho utilizzato Forcefield anche se per poco tempo, ma sinceramente mi sento di consigliare EasyCrypt, creato da Steven Harper. La pagina wiki del progetto è questa, mentre il thread per eventuali segnalazioni lo trovate sul forum internazionale di Ubuntu.

Per chi conosce TrueCrypt, il funzionamento di questa GUI sarà immediato. Si possono aprire file contenitori (detti qui Crypt) già esistenti, così come crearne di nuovi, anche con file chiave.

ec_tray.pngUna volta installato il software, EasyCrypt lo troverete nel menu Applicazioni / Accessori. Quando lo farete partire non apparirà alcuna schermata di dialogo, ma soltanto si andrà a posizionare nella vostra system tray (per cui se non ne usate una non vedrete l’icona di EasyCrypt). Una schermata del menu principale è qui a lato.

Eccovi invece il menu per la creazione di un nuovo Crypt:

ec_new.png

Molto semplice e senza il bisogno di ricordare i comandi da cli e le opzioni per la creazione, montaggio e smontaggio dei volumi cifrati.

Installazione

Potete scegliere due modalità:

  1. utilizzare un repository (attualmente non è firmato) e quindi usufruire automaticamente degli aggiornamenti; il repo da inserire è questo:
    deb http://ppa.launchpad.net/stevenharperuk/ubuntu hardy main restricted universe multiverse
  2. oppure scaricarvi il deb da questo indirizzo e scegliere il file più recente.

Considerate che è un software giovanissimo e che, a detta di Steven, avrà già nella prossima release nuove caratteristiche. Buona cifratura a tutti!

Autore: Aldo Latino

Aldo Latino usa con entusiasmo Linux nella distribuzione Ubuntu, è un appassionato di WordPress e si diletta a fare il blogger. Ha anche una lista dei desideri. Per altre informazioni visita la sua .

7 pensieri riguardo “GUI per TrueCrypt: EasyCrypt”

  1. lol :D
    Molto bene, grazie! ;)
    Ultimamente la mia linux-box è una stazione di lavoro, e mooolto meno un luogo di sperimentazione!

I commenti sono chiusi