Per chi ha seguito i due post sul firewall…

Questo è un post tecnico di 10 anni fa. Le istruzioni potrebbero non essere più valide.

Note
Desiderate gestire il firewall in modo semplice e veloce da interfaccia grafica? Leggete il post apposito!

Un annuncio importante per chi avesse seguito i miei due post sul firewall (qui e qui).
Da una segnalazione di un utente del mio blog, ho visto che i due file *.txt che definivano le regole per il firewall di Linux erano stati manomessi. Questi file risiedevano esternamente allo spazio aldolat.it. All’interno dei file erano state aggiunte alcune sezioni javascript che sinceramente non so cosa comportano… Comunque la situazione è stata risolta.
I due file sono stati compressi e nei due post relativi sono state inserite le stringhe MD5 per calcolarne l’hash.

Chiedo a chiunque abbia scaricato quei file di controllare che non ci siano sezioni javascript nel file /etc/init.d/firewall (o firewall-amule o come lo avete chiamato voi). Se così fosse, scaricatevi i due file sotto linkati e sostituite quello che avete nella vostra /etc/init.d/.
I due file sono questi:

[download id=”1″]
con hash MD5 3d7389fac90c30195da9b8301e8a9eb8

[download id=”3″]
con hash MD5 cddeac63bb5d6a7e7a11a2c1b88253c7

Scaricate quello che usate e mettete in stop il firewall:

sudo /etc/init.d/firewall stop

sostituendo a firewall il nome che avete dato al file in /etc/init.d/.
Sostituite il file sovrascrivendolo, ad esempio:

sudo cp firewall /etc/init.d/

e riavviatelo con:

sudo /etc/init.d/firewall start

Autore: Aldo Latino

Aldo Latino usa con entusiasmo Linux nella distribuzione Ubuntu, è un appassionato di WordPress e si diletta a fare il blogger. Ha anche una lista dei desideri. Per altre informazioni visita la sua .

Un pensiero riguardo “Per chi ha seguito i due post sul firewall…”

I commenti sono chiusi