Un badge Digg senza plugin

Vi piace Digg e volete inserire un badge nel blog? Potete farlo anche senza plugin.

Oggi ho aggiunto al blog il badge per segnalare gli articoli su Digg. Ho cercato un plugin che facesse questo lavoro, ma nella ricerca mi sono imbattuto in questo post: in sostanza come aggiungere Digg al proprio blog senza l’ausilio di alcun plugin. Ecco come fare.
Leggi tutto “Un badge Digg senza plugin”

Poster Ubuntu Highway

Pubblico un ultimo poster, Ubuntu Highway, che non esce dalle mie mani, ma dal genio creativo di Hannes Pasqualini. Io mi sono limitato a tradurlo e a modificarlo in piccolezze. Questo poster è rilasciato dallo stesso autore sotto licenza CC NC-BY-SA e Hannes stesso invita a utilizzarlo per i propri impegni di diffusione di Ubuntu.

Credits per la parte creativa vanno ovviamente anche a tutta la gente che ai tempi aveva dato il proprio contributo creativo sul forum di ubuntu (ubuntuforums.org) e a Jenda del marketing team per aver lanciato il contest e aver stampato e spedito migliaia di questi poster nel mondo!
— Hannes

Da questo blog potete scaricare due file:

  • un file PNG A4 a 300 dpi in RGB, già sufficiente anche per stampare fino a formati 70×100 e superiori¹;
  • l’archivio tar.gz contenente i sorgenti.

Download

Enjoy!

¹ In tipografia, per stampare un 50×70 creavamo un file di dimensioni 21×29,7 che ingrandivamo al momento dell’incisione della lastra, senza perdere alcun dettaglio; per stampare un 70×100 ne creavamo uno 21×30,25. Quindi, se in tipografia basta un formato così piccolo per incidere una lastra, è più che sufficiente se dobbiamo stampare lo stesso file in un formato più grande in stampa digitale (plotter).

File SVG disponibili

Sono disponibili i sorgenti (i file SVG) del materiale pubblicato ieri per Hardy Heron:

  • Locandina
  • Custodie
  • Copertina
  • Etichetta CD

I file li trovate nei rispettivi articoli (qui e qui, o anche nella categoria apposita della sezione Downloads). Vi ricordo che è un SVG di Inkscape. Avete libertà assoluta di prelevarlo, copiarlo, adattarlo alle vostre esigenze, usarlo anche per scopi commerciali, a patto di citarne sempre la fonte e di rilasciarlo alle medesime condizioni (CC BY-SA 2.5 IT). :)

Sarebbe interessante se nei commenti scriveste le iniziative intraprese per promuovere Ubuntu con questo materiale: se cioè avete appeso la locandina in un negozio o in una scuola o in una associazione; se avete fatto stampare i CD o le copertine o le custodie. Insomma fateci sapere!

Custodie, copertine ed etichette per Ubuntu Hardy Heron

Abbiamo scaricato da Internet l’immagine disco della nostra Hardy Heron, l’abbiamo masterizzata e magari abbiamo infilato il CD in una custodia anonima. Non sarebbe meglio stamparsi una custodia richiudibile su cartoncino, oppure mettere il CD in uno di quei contenitori in plastica con il foglio trasparente (tipo DVD) e infilarci una copertina stampata? Magari potremmo anche stamparci il CD con una etichetta. Eccovi una galleria di materiale pronto.

Leggi tutto “Custodie, copertine ed etichette per Ubuntu Hardy Heron”

Poster per Hardy Heron

Sono stato oggi in diversi rivenditori di hardware e, mentre ammiravo un PC qua e uno là (sì, ho bisogno di un nuovo PC, ma per ora non posso), ho osservato quanto software proprietario esista. C’era di tutto: potete solo immaginare! Da Windows ai software antivirus, a Office, ai giochi… Il tutto ovviamente a pagamento e rigorosamente chiuso, non modificabile, non copiabile, ecc. E mi è venuto spontaneo, naturale pensare a Stallman e alla filosofia del software libero e a quanto questa filosofia mi sia entrata nel sangue. Non riesco più a pensare il software come proprietario (fermi restando i diritti di una società qualsiasi di scrivere codice e rilasciarne solo i binari), come non modificabile, come non copiabile e non distribuibile a chiunque.

Ho dato un’occhiata più attenta per vedere se per caso o per sbaglio qualcuno citasse Linux… neanche l’ombra! E mi chiedevo: ma perché una distribuzione così ben fatta e ormai alla portata di tutti non debba essere pubblicizzata e promossa? A meno che non dobbiate preparare file per la stampa in tricromia o abbiate particolari esigenze di generazione del nero quando preparate le selezioni di una fotografia o altro ancora, beh GNU/Linux nella sua distribuzione Ubuntu è già pronto per servirci in tutto.

Tornando a casa, ho aperto Inkscape e ho preparato una locandina. Il destinatario classico di questa locandina è il rivenditore di informatica… ma non so se sia ben disposto ad appenderla… capisco che non ci guadagna nulla nel farlo. Ad ogni modo io la metto a disposizione. Eccola:

Download

Il file che scaricate è un JPG in formato A4. Senz’altro come volantino va più che bene, ma per una locandina dovete ingrandirlo. Se notate che in un ingrandimento la qualità decade, fatemelo sapere e vi preparo una versione con qualità maggiore.

Diffondete lo spirito di Ubuntu! :)

The Spaceman 1.0.1

Se avete installato il tema “The Spaceman” vi invito ad aggiornarlo, perché ho appena riscontrato e corretto un bug riguardante il layout. In sostanza, quando le due barre laterali sono più lunghe della colonna centrale (perché hanno più contenuti), succede che il pie’ di pagina non chiude correttamente e le due barre escono fuori dalla pagina stessa.

Se non avete fatto personalizzazioni al tema installato, potete scaricare il tema e sostituire solo il file style.css.

Oppure, se lo preferite, potete intervenire direttamente sul file style.css. In questo caso andate alla riga 150:

#footer {

Subito sotto inserite questa riga:

clear: both;

Alla fine lo stile dovrebbe apparire così:

#footer {
clear: both;
font-size: 11px;
margin-top: 0px;
background-image: url(images/page/footerbg.png);
background-repeat: repeat-x;
background-position: bottom;
padding: 2px 0 30px 0;
text-align: center;
min-height: 20px;
}

È tutto. Scusate la dimenticanza. -.-‘

Il tema The Spaceman è ora adattabile

Ho appena finito di modificare il tema The Spaceman in una versione adattabile alla risoluzione del monitor, come richiesto da diverse parti. Ora avete la possibilità di scegliere se adottare quello a larghezza fissa o quello a larghezza variabile. Oltre alle modifiche necessarie alla struttura della pagina, ho apportato tantissime piccole migliorie al codice CSS, che in larga parte i due temi, ovviamente, condividono.

Download

Eccovi i due link ai due temi, per il cui scaricamento non è più necessaria la registrazione al blog:

[download id=”47,46″]

Nel pacchetto troverete anche una cartella plugins, che contiene un plugin che vi consiglio di attivare: serve a far apparire il cosiddetto breadcrumb in alto a destra. Se decidete di non installarlo, semplicemente non vedrete questo elemento, senza avere problemi col tema.

Feedback

Per le segnalazioni dei bug vi chiedo di non farlo nei commenti al post, che rimangono comunque aperti, ma nel piccolo forum e precisamente in questa pagina. Chi è registrato al blog si troverà automaticamente registrato e loggato anche nel forum.

Flash 10 e WordPress 2.5

Se siete tra gli utilizzatori di Flash 10, probabilmente non vi funziona l’uploader delle immagini di WordPress 2.5, che, al contrario, funzionava fino alla versione 9. Nell’attesa che Matt sistemi la cosa, potete tornare alla versione 9 di Flash oppure crearvi un piccolo plugin per WP che aggiri temporaneamente il problema.

Aprite Gedit e incollate queste righe:

Fonte: http://www.zarrelli.org/blog/2008/04/03/wordpress-25-e-ubuntu-hardy/