FoolDNS e la privacy

Questo è un post tecnico di 9 anni fa. Le istruzioni potrebbero non essere più valide.

L'immagine di apertura del sito di FoolDNS

Se siete stufi del costante tracciamento della vostra navigazione e della onnipresente pubblicità in rete (spesso con animazioni Flash davvero pesanti per chi come me ha un vecchissimo PC), allora cambiate il vostro DNS server. È nato da poco (ed è ancora in fase di beta a invito) FoolDNS, un DNS server che non solo tutela la vostra privacy durante la navigazione, ma blocca tutti i circuiti pubblicitari che non aderiscono a stretti rigori etici imposti dal nuovo servizio:

Ogni volta che aprite una pagina web, ogni volta che appare un banner, ogni volta che eseguite particolare codice, una buona parte di vostre informazioni personali passano di mano: non le state dando al sito che visitate, ma a network che le utilizzano. Spesso senza che voi ne sappiate la destinazione.
FoolDNS blocca la maggior parte di questi tentativi di intrusione nella vostra privacy. […]
Enormi circuiti acquisiscono senza il nostro consenso informazioni di navigazione, riuscendo anche a triangolare le nostre preferenze su vari siti. Acquisendo informazioni e know-how su chi siamo, cosa facciamo, che siti navighiamo. Tutto senza il nostro esplicito consenso. […]
FoolDNS memorizza l’IP che effettua le query al DNS per 90 minuti o 1Mb di log, quale dei due sia superiore. Trascorso questo periodo (in realtà anche meno di 60 minuti a regime) i log del servizio DNS vengono epurati dell’IP e permangono nelle statistiche di utilizzo con il solo nome richiesto. Le statistiche di utilizzo saranno pubbliche.

Per poter partecipare alla beta di questo servizio, è sufficiente inoltrare la vostra adesione da questa pagina (troverete un indirizzo email) e, se sarà accolta la vostra richiesta, vi saranno inviate tutte le informazioni necessarie. I benefici, comunque, non si fermano solo a quelli elencati: nel sito trovate tutti i dettagli.

Autore: Aldo Latino

Aldo Latino usa con entusiasmo Linux nella distribuzione Ubuntu, è un appassionato di WordPress e si diletta a fare il blogger. Ha anche una lista dei desideri. Per altre informazioni visita la sua .

8 pensieri riguardo “FoolDNS e la privacy”

  1. Eh certo. Loro non bloccano i siti come fanno i fornitori di servizi, sia mai. http://fooldns.com/rules.txt
    Al di là di questo, hanno trovato il modo di farsi una bella società, e troveranno il modo anche di fatturare. Rispetto la loro scelta, ma se non è buona cosa usare gli OpenDns, non vedo perché usare questi, sinceramente. Poi se qualcuno me lo spiega, magari…

  2. scusate, potete spiegare una buona volta perché open dns non sarebbe una buona scelta? non è meglio dei dns di alice o degli altri? non è che nell’articolo linkato si capisca molto del perché un utente comune non dovrebbe usarli.

    riguardo al navigare anonimi si può usare tor, flash ed il resto sono tagliati fuori. rimane sempre il problema delle password che escono in chiaro dall’altra parte. sapete che se canonical fornisse un servizio del genere di FoolDNS a pagamento lo sottoscriverei subito? o almeno un gruppo di programmi tipo ubuntustudio orientati alla sicurezza con relative facili istruzioni e consigli.

  3. @Lazza puoi solo provarli e vedere se ti soddisfano. Massima libertà di scelta. :)
    Io li sto provando e ho il vantaggio di eliminare quel mare di banner (quelli flash) che fanno arrancare il mio vecchio pc. Mettici anche la cura della privacy che questi dns dovrebbero garantire…

    Dimenticavo: FoolDNS non è contro la pubblicità online.

I commenti sono chiusi