Ubuntu Mobile: il mio cellulare

Ecco il telefonino palmare che mi piacerebbe avere:

Clic per ingrandire

Ubuntu Mobile o uMobile o uPhone o come caspita si potrebbe chiamare… l’importante che sia con Ubuntu dentro e ovviamente tutto opensource. Mi piacerebbe con una tastiera vera, senza quella finta che appare a schermo, e che sia a scomparsa; con il touchscreen; che sia lucido davanti e una finitura opaca sotto; che sia antiscivolo nella parte inferiore; con le icone di Gnome o di Tango; ma soprattutto che abbia Synaptic: figo Synaptic sul cellulare; che sia sensibile alla rotazione quando lo giro per vedere un filmato. Per ora può bastare così. :D

Assomiglia al telefono di Jobs? Non me ne può fregar di meno. E comunque chi ha detto che il cellulare di Cupertino è brutto? Anzi! È molto elegante… solo che non è Ubuntu Inside e non ci posso fare quello che voglio io.

Autore: Aldo Latino

Aldo Latino usa con entusiasmo Linux nella distribuzione Ubuntu, è un appassionato di WordPress e si diletta a fare il blogger. Ha anche una lista dei desideri. Per altre informazioni visita la sua .

5 pensieri riguardo “Ubuntu Mobile: il mio cellulare”

  1. Aldo, a me basterebbe poterlo mettere sul mio HTC TyTN… Mi sono rotto di Windows Mobile 6: non mi miene nemmeno voglia di metterci le mani tanto prima o poi si incasina da solo!

  2. Beh, lo prenderei al volo!!!
    Io dopo l’attesa per il FreeRunner (per il quale però non ho optato) sto aspettando l’HTC “Dream” con Android, che sarà Linux. Hai un parere circa questo progetto? :)

  3. Ciao ti dirò io uso con estrema felicità e soddisfazione un ipod touch, da cui non riesco più a liberarmi!! :D
    Grazie alle applicazioni di terze parti che nascono ogni giorno e con “ogni” intendo proprio tutti i giorni, ci faccio di tutto e sono un cliente abbastanza esigente io! ;)
    Mail, twitter, flickr, feeds, agenda, note, IM+IRC, youtube, grafici matematici, last.fm, una 30ina di giochi (alcuni anche molto belli tipo Raging Thunder, dove guidi la macchina inclinando l’ipod), più ovviamente gestione video, audio e immagini. Infine safari mi da la miglior esperienza web mai provata su un apparecchio mobile. Per gli amanti del terminale c’è anche il terminale essendo basato su *unix. Scrivo i miei articoli con la tastiera a schermo, la quale è veramente funzionale soprattutto quando lo schermo è “per lungo”. Inoltre la batteria dura tantissimo nonostante l’uso massiccio che ne faccio.
    Per me, molto internetcentrico, è l’ideale anche se l’unica pecca è che non ci sono gli hotspot wifi a torino, ma mi basta scaricare prima di uscire e poi leggo con calma tutti gli aggiornamenti. Infine sta uscendo l’SDK che promette grandi possibilità e se sono riusciti a fare quello che hanno fatto finora senza l’SDK ci sono veramente delle prospettive rosee.
    Concludo il lungo post dicendo che in ogni caso quello che auspichi tu sarebbe sicuramente un’ottimo prodotto ma ora come ora sono pienamente contento del ipod touch. Inoltre non escludo assolutamente che linux si insinuerà tra gli ingranaggi dell’iphone/ipod-touch e secondo me non ci metterà molto, a quanto vedo è molto duttile come prodotto.
    Ultimissima considerazione anche a me piace lo stile dell’iphone, e il cellulare che proponi tu me gusta altrettanto (ottima l’idea dell’antiscivolo gommato???? sulla scocca posteriore).

    Saluti

  4. Secondo me è una cosa fantastica.
    Dovresti solo trovare dei finanziatori o qualcuno a cui interessa svilupparlo e magari il tuo sogno si avvera.
    :-)

I commenti sono chiusi