Ubuntu block notes sul palmare

Questo è un post tecnico di 10 anni fa. Le istruzioni potrebbero non essere più valide.

Mi capita spesso di navigare col mio BlackBerry e una delle cose che mi dà più fastidio è il dover continuamente scorrere la pagina alla ricerca del testo nudo e crudo da leggere. Salta menù, salta box vari, salta ammennicoli qua e là… alla fine mi ritrovo col dito mezzo ustionato! :D

Ho trovato un plugin che mi è piaciuto molto e che fa bene il suo dovere: WordPress PDA & iPhone. In sostanza il plugin elimina tutto il superfluo e mostra solo il necessario.
Nella home visualizza uno stralcio di ogni articolo, sufficiente a farci capire se continuare nella lettura o andare avanti con il resto della pagina, permettendo di scorrere il meno possibile. Se facciamo clic su un titolo, invece, ci mostra l’articolo completo, ma sempre senza distrazioni inutili.

In sostanza il plugin utilizza un suo tema che viene visualizzato solo nei palmari (per gli iPhone è disponibile un tema dedicato). Da precisare che il plugin non interferisce per nulla col tema attuale e, se si pensa di disattivarlo, il blog non risente per nulla di alcuna modifica.

Eccovi due foto del display del mio palmare, così come appare prima e dopo la “cura”:

Eccome come appare il blog con il plugin attivato

La differenza è abissale. Provate, infatti, ad entrare col vostro palmare su siti con menu complessi: vi apparirà una lista lunghissima da scorrere, prima di arrivare a ciò che state cercando. Inutile dire che, visto la diffusione di questi aggeggi tecnologici, sarebbe auspicabile un uso più esteso di funzioni come quelle offerte da plugin di questo tipo.

Autore: Aldo Latino

Aldo Latino usa con entusiasmo Linux nella distribuzione Ubuntu, è un appassionato di WordPress e si diletta a fare il blogger. Ha anche una lista dei desideri. Per altre informazioni visita la sua .

Un pensiero riguardo “Ubuntu block notes sul palmare”

  1. Ci sono entrato dal computer cambiando l’user agent con quello dell’iphone. Direi che è molto meglio. :-)
    Io per fare ‘ste cose uso due soluzioni esterne….

I commenti sono chiusi