Ubuntu at School

Da sinistra: Paolo Sammicheli, Dario Cavedon e uno dei professori mentre mostrano il "Circle of Friends" di Ubuntu.
Da sinistra: Paolo Sammicheli, Dario Cavedon e il Prof. Scionti mentre mostrano il "Circle of Friends" di Ubuntu. (foto di Paolo Sammicheli)

Non vi ho detto che ai lavori di traduzione della rivista Full Circle partecipa, da alcuni mesi a questa parte, una intera classe scolastica: i ragazzi di V dell’Istituto Pacinotti di Pontedera. Una cosa che ci ha sorpresi piacevolmente tutti quando ci è stata inoltrata la richiesta di ammissione al gruppo da parte di uno dei professori. Hanno effettuato tutte le prove previste per entrare come membri effettivi e le hanno superate brillantemente. Siamo stati tutti felici per questo.

Proprio ieri, sabato 16 maggio, due nostri Ubunteri, Paolo Sammicheli e Dario Cavedon (quest’ultimo membro del gruppo FCM), sono stati invitato dalla scuola di Pontedera a tenere un talk sul software libero e su Ubuntu. Paolo ha raccontato l’esperienza in un post e ha messo su anche una serie di foto.

Mi congratulo (è dire poco) per questa “fatica” dei nostri due amici e sono certo che queste collaborazioni lasciano un segno indelebile nell’animo dei giovani allievi delle scuole. Dall’incontro di ieri sono scaturite, poi, alcune idee per portare avanti nella scuola la causa del nostro amatissimo Pinguino.

Aggiornamento. Anche Dario ha riportato nel suo blog il racconto dell’esperienza, la prima nazionale del progetto “Ubuntu @ School”.

Autore: Aldo Latino

Aldo Latino usa con entusiasmo Linux nella distribuzione Ubuntu, è un appassionato di WordPress e si diletta a fare il blogger. Ha anche una lista dei desideri. Per altre informazioni visita la sua .

Un pensiero riguardo “Ubuntu at School”

  1. Sarei dovuto esserci anche io a Pontedera come membro del GULP ma purtroppo avevo lezione all’università quella mattina. Spero riusciremo a diffondere queste iniziative alle altre scuole di Pisa e provincia.

I commenti sono chiusi