Se non ci fosse stato il bar

Non sono un abituale frequentatore del forum di Ubuntu Italia: di tanto in tanto lo visito, vedo se qualcuno ha bisogno di una mano e vado via. Ma non perché snobbi l’ambiente, anzi: lo reputo un ottimo strumento di supporto, specie per chi è alle prime armi con Linux. E quando posso sono ben lieto di dare una mano.

Con questa premessa intendo dire che il forum è certamente una realtà positiva. Il problema è che purtroppo l’essere umano può usare un bene e trasformarlo in qualcosa di diverso.

I fatti spiacevoli, che di tanto in tanto si susseguono in quel forum, mi hanno spinto a riflettere sulla nascita di accese controversie tra alcuni utenti e i moderatori o tra alcuni utenti stessi. Dibattiti, ma diciamo pure attacchi, molto aspri che nulla hanno a che vedere con la filosofia che sta alla base di Ubuntu. Con ciò non entro in merito su chi abbia ragione o no: mi riferisco solo alle sterili discussioni.

Mi chiedevo: se non ci fosse stato il bar, tutto questo sarebbe mai accaduto?

Non lo so sinceramente se tutto questo sarebbe mai accaduto, ma di una cosa sono certo: le controversie sarebbero state ridimensionate di molto. E con ciò non intendo dire che le controversie non ci debbano essere, ma quantomeno evitare quelle che si originano da discussioni totalmente estranee al mondo di Ubuntu e, quindi, sterili.

Le discussioni, anche accese, portano dentro di sé certamente elementi di riflessione che sono fecondi per la comunità se li sappiamo vedere. Quindi le discussioni, quando necessarie, ben vengano. Ma siano necessariamente inerenti il sistema che usiamo, la nostra Comunità, gli strumenti che usiamo, ecc. Alla Comunità di Ubuntu in quanto tale non interessano minimamente discussioni sul calcio, la politica, la società, la scienza e via dicendo. Per quanto importanti da altri punti di vista, queste discussioni sono inutili, impegnative per quanto riguarda le risorse umane e informatiche e non portano alcun beneficio alla Comunità degli utenti di Ubuntu.

Per questo motivo vedo inutile la presenza del bar in quanto luogo di socializzazione. Per socializzare si usino i mille servizi web nati per questo scopo. Il forum è e deve rimanere, secondo me, lo strumento cardine di supporto per gli utenti di Ubuntu.

Ma questa è solo la mia opinione. Sarebbe di estremo interesse conoscere la vostra opinione, anche di coloro che sono estranei al forum di Ubuntu: ogni parere è prezioso per giungere ad una visione più completa di ciò che la gente si attende da coloro che offrono gratis il loro tempo per Linux e il mondo del Software Libero.

Autore: Aldo Latino

Aldo Latino usa con entusiasmo Linux nella distribuzione Ubuntu, è un appassionato di WordPress e si diletta a fare il blogger. Ha anche una lista dei desideri. Per altre informazioni visita la sua .

13 pensieri riguardo “Se non ci fosse stato il bar”

  1. Anche secondo me il Bar si presta molto a troll, spam, attacchi personali ecc. E sono d'accordo che il forum sia un posto essenzialmente dove cercare/fornire assistenza tecnica.

  2. il mondo è bello perche vario — purtroppo non tutti la pensiamo uguale e a volte ci sono persone piu stupide del normale che non sanno mettere un “BASTA” a inutili polemiche -> quindi nascono ste polemiche sterili senza utilita

  3. sono d'accordo col post. il problema è che ci sono 2 bar su quel forum. bar ubuntu che tratta temi inerenti all'informatica, ubuntu ecc… e bar normale dove nascono dei flame assurdi. Fossi per me avrei chiuso il bar normale. Non può essere che ci siano persone che sul forum di ubuntu chiedono consigli per uscire con una ragazza, ma che cazzo ragazzi il forum di ubuntu!! dai come si fa.. proprio da sfigati. Chiudendo il bar fai un favore allo sfigato che magari piuttosto che andare a chiedere sul forum avrebbe chiesto alla ragazza se voleva uscire, e fai un bene al forum vedendo lo spam ridotto.

  4. Se non ci fossero stati i bar sarebbe stato la stessa identica cosa. Dire il contrario vuol dire non aver mai frequentato assiduamente qualsivoglia forum con un'alta utenza.

    1. Mi sembra alquanto difficile che sarebbe stata la stessa identica cosa, quantomeno dal punto di vista della quantità di discussioni inutili. :smile:

  5. io credo che il bar ci puo stare, puo essere un punto di incontro anche di "altri" argomenti da condividere con chi si ha un comune interesse (linux e ubuntu), che in qualcosa ci lega.
    Sicuramente l'intelligenza e il buon senso che sono alla base di ogni cosa devono essere adottate da chiunque frequenti una societa…
    per chi "dimentica" queste regole ci sono i moderatori che dovrebbero ricordare l'educazione.
    per finire, i moderatori dovrebbero moderare di piu chi si approfitta della liberta di parola.

  6. Anch’io non frequento più di tanto i forum, né quello italiano, né quello inglese, ma una pura curiosità mi stuzzica: la frequenza dei flame, dei troll, di chi vuole fare solo gazzarra, sarà più alta sul forum italiano perché i “latini” sono più “caldi”, oppure tutto il mondo è paese e tutti i forum di tutte le lingue e culture sono pieni di sta robaccia inutile e fuori tema?
    Me lo chiedo perché ad esempio per quel poco che frequento il forum italiano e quello inglese, ho la sensazione che quello inglese sia più focalizzato sul vero tema, cioè Ubuntu, mentre mi imbatto più spesso in thread fuori tema, oppure che iniziano bene e poi degenerano, in quello italiano.
    Magari è solo una questione di lingua, nel senso che mi è più facile cogliere le sfumature e i giochi di parole in italiano che non in inglese, ma sarebbe interessante avere una specie di statistica su questo argomento giusto per capire se fra lingue e paesi diversi ci sono delle differenze di comportamento anche nei rispettivi forum.

    1. Ottima osservazione, Nicola. Sarebbe molto interessante conoscere come sono organizzati in altri paesi e cosa succede, sempre che ci sia qualcuno che abbia questi dati.

      1. Concordo con queste vostre osservazioni. Gli utenti vanno educati all’uso del forum anche se questo comporta delle scelte poco democratiche: io sarei della politica del RTFM, richiesta di modifica dei titoli incomprensibili, eliminazione dei post con solo emoticons … etc etc. A lungo tempo essere più rigorosi paga e non porta a spiacevoli inconvenienti come quelli che assistiamo. Il fatto poi che siamo latini non giustifica certi nostri comportamenti, anzi è proprio perchè ci conosciamo e sappiamo che siamo fatti così che ci deve spingerci a migliorarci: ne va di una comunità. Gli utenti che frequentano forum internazionali non credo che abbiamo certi comportamenti: le mailing-list di Debian insegnano.

  7. Condivido con te questo senso di delusione dell’organizzazione del forum, anche io però lo frequento di rado… ho visto però che in genere sono elle zone offtopic, proprio perché non tematizzare insorgono discussioni di ogni genere, ad anche i moderatori moderano di meno!

  8. Il punto è che togliendo i bar, molto probabilmente l’affluenza al forum crollerebbe almeno del 50%.
    A buon intenditore …
    Io sono d’accordo con te, via i bar, in un forum di supporto non servono a nulla, cioè servono solo a fare contatti giornalieri …

  9. Per prima cosa vorrei complimentarmi per l’eleganza che hai tenuto nel trattare l’argomento in questione, un argomento che ha incredibilmente fatto usare volgarità ad alcuni membri della comunità ubuntu-it, e che ad altri membri ha fatto venire l’incredibile idea di attaccare direttamente un sito esterno solo perchè PARTE dei fondatori era coinvolta nella questione…
    Tornando a noi non posso fare a meno di quotare te e Telperion, il bar ubuntu ha ragion d’essere, e se ben moderato sarebbe un tocco di supporto in più (consigli e suggerimenti non si mettono in sezioni tecniche) mentre il bar sport rende il forum ubuntu un normale forum di intrattenimento, e non un forum di supporto. In questo non ci sarebbe molto di sbagliato, alla fine una comunità può parlare di tutto, ma il problema principale è che lascia fin troppo spazio a troll&affini… andrebbe zappato, così non se ne andrebbero in un colpo solo 2 top contributors e soprattutto si darebbe meno spazio agli “equivoci”, se spammi in sezioni tecniche non ci sono scusanti per la tua sospensione. dire il contrario è assurdo. Janvitus ha ragione a pensare che non si elimina al 100% il problema (mi pare chiaro) ma diciamo che all’80% ci arriviamo…

I commenti sono chiusi