Princìpi di Libertà

Thomas Jefferson, il principale estensore della Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti d’America

We hold these truths to be self-evident, that all men are created equal, that they are endowed by their Creator with certain unalienable Rights, that among these are Life, Liberty and the pursuit of Happiness. That to secure these rights, Governments are instituted among Men, deriving their just powers from the consent of the governed, That whenever any Form of Government becomes destructive of these ends, it is the Right of the People to alter or to abolish it, and to institute new Government, laying its foundation on such principles and organizing its powers in such form, as to them shall seem most likely to effect their Safety and Happiness. Prudence, indeed, will dictate that Governments long established should not be changed for light and transient causes; and accordingly all experience hath shewn, that mankind are more disposed to suffer, while evils are sufferable, than to right themselves by abolishing the forms to which they are accustomed. But when a long train of abuses and usurpations, pursuing invariably the same Object evinces a design to reduce them under absolute Despotism, it is their right, it is their duty, to throw off such Government, and to provide new Guards for their future security.

Secondo Congresso Continentale, Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti d’America, 4 luglio 1776.

“Noi riteniamo che queste verità siano in se stesse evidenti: che tutti gli uomini sono creati uguali; che essi sono dotati dal loro Creatore di alcuni inalienabili diritti e che tra questi diritti ci sono la Vita, la Libertà e il perseguimento della Felicità; che per garantire questi diritti si istituiscono tra gli uomini i governi che derivano i loro legittimi poteri dal consenso dei governati; che ogni qualvolta una qualsiasi forma di governo tenda a negare questi scopi, il popolo ha diritto di mutarla o abolirla, di istituire un nuovo governo che poggi i suoi fondamenti su tali principi e di organizzarne i poteri nella forma che sembri al popolo meglio adatta a procurare la sua Sicurezza e la sua Felicità. Certamente, prudenza vorrà che i Governi stabiliti da lungo tempo non siano cambiati per motivi lievi e passeggeri; e quindi l’antica esperienza ci ha dimostrato che gli uomini sono disposti a sopportare i mali finché ciò sia possibile, piuttosto che farsi giustizia abolendo le forme cui sono abituati. Ma quando una lunga serie di abusi e usurpazioni, volti invariabilmente a perseguire lo stesso obiettivo, rivela il progetto di ridurre gli uomini al Dispotismo assoluto, allora è loro diritto e loro dovere cacciare via un tale governo e stabilire nuove Guardie alla loro sicurezza futura.”

Autore: Aldo Latino

Aldo Latino usa con entusiasmo Linux nella distribuzione Ubuntu, è un appassionato di WordPress e si diletta a fare il blogger. Ha anche una lista dei desideri. Per altre informazioni visita la sua .

Un pensiero riguardo “Princìpi di Libertà”

I commenti sono chiusi