FCM Speciale n. 1: il server perfetto

Come sanno i lettori affezionati di Full Circle, la rivista ha pubblicato alcuni articoli dividendoli su più numeri (le cosiddette Serie): ricorderete quella su Gimp, su Scribus, su Python (ancora in corso) e anche quella su come costruire un server perfetto. Proprio di quest’ultima FCM internazionale ha deciso, su richiesta dei lettori, di mettere assieme tutte le uscite, creando così un numero monotematico. Una comodità per chi desidera tutti gli articoli raccolti insieme. È lo speciale numero 1: probabile che si continuerà con le altre serie già pubblicate.

Facendo clic sulla foto qui sotto potete vedere l’anteprima del PDF e anche scaricarlo:

Vi ricordate che circa un anno fa avevamo pubblicato uno speciale per celebrare l’uscita di Lucid Lynx? :)

Autore: Aldo Latino

Aldo Latino usa con entusiasmo Linux nella distribuzione Ubuntu, è un appassionato di WordPress e si diletta a fare il blogger. Ha anche una lista dei desideri. Per altre informazioni visita la sua .

4 pensieri riguardo “FCM Speciale n. 1: il server perfetto”

  1. Ciao Aldo.
    E’ impressione mia o stavolta gli articoli sono un pò sempliciotti? Non li avevo mai letti prima…

    Come minimo dovevano metterci dei collegamenti esterni di approfondimento.

    Consigliano di creare una password di root e mi pare invece che è meglio fare l’opposto (non crearla affatto e andare avanti di sudo).

    Dicono di installare ssh ma non dicono come usarlo. La gente che legge poi si chiede come mai non funziona? E perché bisogna anche creare e caricare le chiavi ssh. Un accesso al file di configurazione non avrebbe guastato.

    La parte del server mail è troppo semplicistica.

    Infine, programmi come ispconfig o webmin si dovrebbero almeno installare avendo l’accortezza di cambiare il percorso o le porte standard. E’ un palliativo ma almeno così si rende la vita più difficile a chi vuole romperci le scatole!

    Ciao

    1. Ciao Giuseppe,
      ottime osservazioni e sarebbe bene che le facessi presenti all’autore della serie oppure quantomeno alla direzione di Full Circle.

      Ne approfitto: perché non scrivi anche tu qualcosa su questo argomento, anche a correzione di quanto già pubblicato? :mrgreen: Sarebbe una bella cosa.

  2. mha sulla documentazione ufficiale c’è già qualcosa. poi si devono aggiungere i documenti sul wiki e infine altri materiali sparsi su internet.

    il punto è che ha cercato di riassumere un argomento molto vasto in poche battute. alle volte questo non si può fare.

I commenti sono chiusi