Installare il software: Autopackage

In Ubuntu, ormai, l’installazione del software è una cosa semplicissima. Già sappiamo che dando nel terminale: sudo apt-get install nomepacchetto noi installiamo il software chiamato nomepacchetto; oppure, se abbiamo scaricato il file in formato deb, basta dare: sudo dpkg -i nomepacchetto nella cartella dove abbiamo scaricato il file. Ma esiste un altro metodo per installare …

Tastiera multimediale

Se si possiede una tastiera multimediale – si intende una con i tasti per il volume, play/pausa, stop, ecc. – possiamo utilizzare tutti questi tasti dei quali, di default, alcuni sono disabilitati. Andiamo su Sistema / Preferenze / Scorciatoie da tastiera e nella sezione Audio clicchiamo su una funzione disabilitata: a questo punto basta premere …

OpenOffice.Org 2.0.3 Beta

Oggi ho aggiornato OpenOffice alla versione 2.0.3 Beta. I passi per aggiornare il pacchetto sono: Aggiungere a sources.list la riga deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ dapper-proposed main restricted universe multiverse Dopo qualche attimo comparirà nel systemtray l’icona che ci sono aggiornamenti da fare: da lì possiamo aggiornare; oppure andare in Synaptic e nella sezione Aggiornabile troveremo gli aggiornamenti.

Font Microsoft

È consigliabile — solo per una questione di compatibilità tra piattaforme diverse — installare il set di font della Microsoft, fornite gratuitamente e a patto di ridistribuirle così come sono. Da terminale diamo: sudo apt-get install msttcorefonts Ci ritroveremo col TimesNewRoman, l’Arial, il Verdana & Co. installati.

Drivel, un software per blogging in Gnome

Ho trovato un software per scrivere i propri articoli dalla propria scrivania, senza doversi loggare dal browser (un po’ di clic in più…): si chiama Drivel. Da terminale: sudo apt-get install drivel Gestisce – credo – tutte le piattaforme, compresso ovviamente WordPress. Una volta installato e fatto partire, ci viene chiesto di inserire i dati …

Download manager: Gwget

Per gestire i propri download in Ubuntu/Gnome usiamo abitualmente wget da terminale. Ma c’è un front-end grafico per questo potente strumento: si chiama Gwget. Installiamolo da Synaptic o da terminale: sudo apt-get install gwget Una volta avviato, si andrà a posizionare nel systemtray. Da qui potremo gestire gli scaricamenti multipli, mettere in pausa uno e …