Plugin Private Content

Private Content è un plugin per WordPress per nascondere parte del testo di un articolo a tutti tranne a coloro che fanno parte di un determinato ruolo.

Ieri ho caricato sul repository di WordPress il mio plugin Private Content, di cui feci cenno qualche anno fa. Il plugin, che veniva distribuito da Jeff nel suo sito, adesso è disponibile comodamente dalla dashboard del nostro CMS.

Leggi tutto “Plugin Private Content”

Un plugin per aggiungere contenuto privato ai post

In collaborazione con Jeff Starr (e da un’idea di Jean-Baptiste Jung), ecco un plugin per nascondere parte del testo a chi non è membro del blog, potendo selezionare il target dei lettori.

Leggevo oggi il post di Jeff Starr che rilanciava un’idea di Jean-Baptiste Jung: aggiungere al post un blocco di testo da mostrare solo agli utenti che abbiano un preciso ruolo. In un blog monoutente la funzione è pressoché inutile (semmai si può usare per aggiungere una nota personale al post o un testo per gli utenti registrati), ma in un blog multiutente credo che si riveli più utile.

Mentre Jeff e Jean-Baptiste si limitavano a una funzione da implementare nel proprio functions.php che mostrava il testo privato solo a un determinato tipo di utenti, ho esteso lo script in modo da scegliere in fase di composizione dell’articolo chi potesse vedere la “nota privata” avendo presenti i ruoli di WordPress, e cioè (in ordine decrescente): amministratore, editore, autore, collaboratore, sottoscrittore. Se scrivo una nota per l’amministratore, la vedrà solo lui; se la scrivo per l’editore, la vedrà lui e l’amministratore; se la scrivo per il sottoscrittore, la vedrà lui e tutti quelli superiori a lui. Se lo si vuole, si può inserire una nota solo per un determinato ruolo, escludendo tutti gli altri, anche se superiori di ruolo.

Una volta completato il plugin, l’ho inviato a Jeff che lo ha reso disponibile a tutti.

Il codice usato nel plugin si potrebbe utilizzare incollandolo nel proprio functions.php, ma se si cambia tema tutte le note diverranno visibili a chiunque. Col plugin invece questo non succede.

Leggi tutto “Un plugin per aggiungere contenuto privato ai post”

FoolDNS e la privacy

L'immagine di apertura del sito di FoolDNS

Se siete stufi del costante tracciamento della vostra navigazione e della onnipresente pubblicità in rete (spesso con animazioni Flash davvero pesanti per chi come me ha un vecchissimo PC), allora cambiate il vostro DNS server. È nato da poco (ed è ancora in fase di beta a invito) FoolDNS, un DNS server che non solo tutela la vostra privacy durante la navigazione, ma blocca tutti i circuiti pubblicitari che non aderiscono a stretti rigori etici imposti dal nuovo servizio:

Ogni volta che aprite una pagina web, ogni volta che appare un banner, ogni volta che eseguite particolare codice, una buona parte di vostre informazioni personali passano di mano: non le state dando al sito che visitate, ma a network che le utilizzano. Spesso senza che voi ne sappiate la destinazione.
FoolDNS blocca la maggior parte di questi tentativi di intrusione nella vostra privacy. […]
Enormi circuiti acquisiscono senza il nostro consenso informazioni di navigazione, riuscendo anche a triangolare le nostre preferenze su vari siti. Acquisendo informazioni e know-how su chi siamo, cosa facciamo, che siti navighiamo. Tutto senza il nostro esplicito consenso. […]
FoolDNS memorizza l’IP che effettua le query al DNS per 90 minuti o 1Mb di log, quale dei due sia superiore. Trascorso questo periodo (in realtà anche meno di 60 minuti a regime) i log del servizio DNS vengono epurati dell’IP e permangono nelle statistiche di utilizzo con il solo nome richiesto. Le statistiche di utilizzo saranno pubbliche.

Per poter partecipare alla beta di questo servizio, è sufficiente inoltrare la vostra adesione da questa pagina (troverete un indirizzo email) e, se sarà accolta la vostra richiesta, vi saranno inviate tutte le informazioni necessarie. I benefici, comunque, non si fermano solo a quelli elencati: nel sito trovate tutti i dettagli.