Timeo Danaos et dona ferentes

Alessandro Bottoni ha scritto un suo interessante punto di vista sulla possibilità, a partire dal prossimo gennaio, di collegarsi alle reti Wi-Fi senza restrizioni e senza controlli.

Ho la netta sensazione che uno come Bruce Schneier potrebbe esprimersi con argomentazioni simili alle sue.

Note
Aggiornamento dell’11 novembre 2010. Mi fa piacere che Bruce Schneier, nell’intervista rilasciata a Stefania Maurizi, abbia confermato questo mio pensiero.

Sicurezza ed usabilità

Designing systems for usability is hard, especially when security is involved. Almost by definition, making something secure makes it less usable.

Progettare sistemi considerando l’usabilità è difficile, specialmente quando entra in gioco la sicurezza. Quasi per definizione, rendere qualcosa più sicuro lo rende meno usabile.

Bruce Schneier, The Difficulty of Un-Authentication.

“La mia rete wireless aperta”

Leggevo sulla newsletter di Cryptogram.it questo articolo di Bruce Schneier, apparso originariamente su Wired. Per chi non lo conoscesse,

Bruce Schneier is an internationally renowned security technologist and author. Described by The Economist as a “security guru,” Schneier is best known as a refreshingly candid and lucid security critic and commentator. When people want to know how security really works, they turn to Schneier.

In questo articolo descrive i motivi che lo portano a tenere aperta e accessibile a tutti la propria connessione ad Internet. Non tutti condivideranno la sua scelta, ma le motivazioni sono, in my humble opinion, assolutamente interessanti. Vi riporto integralmente l’articolo tradotto in italiano dal gruppo di lavoro della newsletter.
Leggi tutto ““La mia rete wireless aperta””