The Spaceman e il plugin Ajax Edit Comments

Mi è stato segnalato un problema del tema The Spaceman col plugin Ajax Edit Comments. In pratica, succede che solo gli admin del blog, leggendo i commenti ad un post, vedono l’area del primo commento estendersi finché finiscono le barre laterali.

In realtà non è un bug del tema, quanto una feature del plugin! :D Per estendere la compatibilità del plugin con i vari temi, l’autore ha inserito una particolare opzione. Questa opzione, però, non è compatibile col tema The Spaceman, per cui va disabilitata.

È sufficiente andare nelle opzioni del plugin (wp-admin/options-general.php?page=wp-ajax-edit-comments.php) e, nella sezione Styles, fare clic su Sì alla domanda: “Turn Off clearfix:after? The clearfix is enabled by default for maximum compatibility with themes.”

Il tema The Spaceman è su Launchpad

È con piacere che vi annuncio che il codice del tema The Spaceman, nelle sue due versioni “Fixed” e “Fluid”, è ora ospitato su Launchpad!
Per me e per voi ciò significa tanti vantaggi, come ad esempio tenere traccia delle modifiche apportate, esserne avvisati via email, segnalare bug, rivolgere domande.

Il progetto si trova alla pagina https://launchpad.net/the-spaceman/ mentre i suoi due branch (i rami di sviluppo, cioè le due varianti che già conoscete, la Fixed e la Fluid) si trovano in https://code.launchpad.net/~aldolat/the-spaceman/the-spaceman-fixed e in https://code.launchpad.net/~aldolat/the-spaceman/the-spaceman-fluid.
Dalla pagina principale del progetto, comunque, trovate tutte le info.

Prelievo del codice

Il codice può essere prelevato come sempre dalla pagina del blog e adesso via terminale anche da Launchpad dove c’è sempre l’ultimissima versione:

Tema Fixed:

bzr branch lp:~aldolat/the-spaceman/the-spaceman-fixed

Tema Fluid:

bzr branch lp:~aldolat/the-spaceman/the-spaceman-fluid

Collaborazione

Il progetto è, come saprete, aperto alla collaborazione degli utenti. Ecco i luoghi per i vostri interventi: Segnalazioni bugDiscussioniDomande&Risposte.

The Spaceman 1.0.1

Se avete installato il tema “The Spaceman” vi invito ad aggiornarlo, perché ho appena riscontrato e corretto un bug riguardante il layout. In sostanza, quando le due barre laterali sono più lunghe della colonna centrale (perché hanno più contenuti), succede che il pie’ di pagina non chiude correttamente e le due barre escono fuori dalla pagina stessa.

Se non avete fatto personalizzazioni al tema installato, potete scaricare il tema e sostituire solo il file style.css.

Oppure, se lo preferite, potete intervenire direttamente sul file style.css. In questo caso andate alla riga 150:

#footer {

Subito sotto inserite questa riga:

clear: both;

Alla fine lo stile dovrebbe apparire così:

#footer {
clear: both;
font-size: 11px;
margin-top: 0px;
background-image: url(images/page/footerbg.png);
background-repeat: repeat-x;
background-position: bottom;
padding: 2px 0 30px 0;
text-align: center;
min-height: 20px;
}

È tutto. Scusate la dimenticanza. -.-‘

Il tema The Spaceman è ora adattabile

Ho appena finito di modificare il tema The Spaceman in una versione adattabile alla risoluzione del monitor, come richiesto da diverse parti. Ora avete la possibilità di scegliere se adottare quello a larghezza fissa o quello a larghezza variabile. Oltre alle modifiche necessarie alla struttura della pagina, ho apportato tantissime piccole migliorie al codice CSS, che in larga parte i due temi, ovviamente, condividono.

Download

Eccovi i due link ai due temi, per il cui scaricamento non è più necessaria la registrazione al blog:

[download id=”47,46″]

Nel pacchetto troverete anche una cartella plugins, che contiene un plugin che vi consiglio di attivare: serve a far apparire il cosiddetto breadcrumb in alto a destra. Se decidete di non installarlo, semplicemente non vedrete questo elemento, senza avere problemi col tema.

Feedback

Per le segnalazioni dei bug vi chiedo di non farlo nei commenti al post, che rimangono comunque aperti, ma nel piccolo forum e precisamente in questa pagina. Chi è registrato al blog si troverà automaticamente registrato e loggato anche nel forum.

È arrivata la risposta di Canonical

Ricorderete che avevo scritto a Canonical un’email con la quale chiedevo l’autorizzazione a:

  1. usare il termine “Ubuntu” nel nome del tema che ho realizzato;
  2. e, contestualmente, a poter usare il termine “Ubuntu” nel nome del mio blog personale.

La risposta è prontamente arrivata: mi autorizzano ad usare il nome “Ubuntu” per il mio blog che, ora con la benedizione ufficiale di Canonical, ha il pieno diritto di chiamarsi “Ubuntu block notes”, ma chi ha risposto ha probabilmente dimenticato l’altra domanda.

Poco male, perché comunque avevo già deciso di cambiare nome al tema e chiamarlo “The Spaceman”, L’uomo dello spazio.

Grazie di tutto, Mark! ;)

Per quanto riguarda il tema, questo è ancora in una fase di beta test. Grazie a Paolo “paolettopn” Garbin lo sto testando sul campo e diverse cose sono state corrette. Non mi sono giunte altre segnalazioni da chi lo ha scaricato. Un buon segno?
Mi farebbe anche piacere che coloro che lo hanno installato e lo stanno usando mi facciano conoscere l’indirizzo, per vedere come si comporta in altri spazi e con esigenze diverse.
Ricordo che le segnalazioni le preferisco nel piccolo forum creato apposta per l’occasione, i cui utenti sono condivisi con questo blog. Ciò significa che chi si registra nel blog si trova automaticamente registrato anche nel forum e viceversa.
Grazie a tutti! :)

The Spaceman 1.0.1

È pronta per il download la versione 1.0.1 del tema “The Spaceman”. Sono stati apportati alcuni cambiamenti alla lingua inglese e poche piccole migliorie in qualche riga di codice.
Se non vi siete già tradotti il tema in italiano, aggiornate pure.
Conto comunque di prepararne una versione in italiano. Sarete avvisati nel blog. :)

[English]
The new version of my WordPress theme “The Spaceman” is ready to download. A few changes have been made to English language, that now is completely translated, and very few changes to code.

[download id=”46″]

The Spaceman: download disponibile

The Spaceman è il nome che ho scelto per il tema di WordPress che ho finito di scrivere. Ho cambiato il titolo originario, WordPress Ubuntu Theme: alla fin fine mi sono detto che è meglio tagliare corto e assegnare un nome di fantasia. Il tema vuole rimanere comunque un omaggio e un tributo a Ubuntu.

Download

Il tema è già disponibile per essere provato, ma solo a chi si registra al blog. Il download è disponibile facendo clic qui sotto:

[download id=”46″]

Una volta scaricato, è buona abitudine controllarne il digest (nel terminale: sha256sum the-spaceman.tar.gz). Verificatelo con quello pubblicato nella pagina del tema.

A che serve il digest? Serve a controllare che il file non sia stato modificato da quando è stato rilasciato. Se la stringa che ottenete è uguale a quella mia, vuol dire che il file è proprio quello creato da me.

Nel pacchetto troverete anche due directory: dev e plugins. La prima contiene i file di GIMP da cui sono partito per creare la grafica di base, mentre la seconda contiene un plugin che vi consiglio di attivare: serve a far apparire il cosiddetto breadcrumb in alto a destra. Se decidete di non installarlo, semplicemente non vedrete questo elemento, senza avere problemi col tema.

Feedback

Per le segnalazioni dei bug vi chiedo di non farlo nei commenti al post, che rimangono comunque aperti, ma nel piccolo forum e precisamente in questa pagina. Chi è registrato al blog si troverà automaticamente registrato e loggato anche nel forum.

Ho cercato di testare in locale il tema, ma può sempre succedere che qualche cosa sfugga. Non chiedetemi personalizzazioni, non ne avrei il tempo: segnalate errori e incongruenze.