25 aprile 2010

C’è chi guarda soltanto all’albero e chi è responsabile della foresta. È normale che un individuo e una famiglia guardino all’albero della propria felicità ed è normale che una classe dirigente si dia carico dei problemi dell’intera foresta, la faccia potare, ne faccia tagliare le piante secche e ne faccia germogliare nuovi arbusti. Ciò che non è normale è una classe dirigente che guardi anch’essa soltanto ad un suo albero mandando tutto il resto in malora. Ciò che non è normale è quando il senso civico si trasforma in puro egoismo e localismo e i paesi si cingono di torri e porte e mura merlate e difendono il territorio dalla contaminazione degli altri. Una Chiesa cristiana dovrebbe denunciare chi compie questa strage dell’impegno civico. La coscienza nazionale dovrebbe denunciarla.

Eugenio Scalfari, L’unità del Paese è soltanto un ricordo, 25 aprile 2010.

We Are The World 25

Italia, Haiti, Chile. Siamo un’unica grande famiglia, un solo corpo, una cosa sola. Spero di poter vedere presto il mondo unito, senza divisioni, dove ognuno con le sue ricchezze personali ed etniche, religiose e culturali, contribuisca a tenere vivo il variopinto mosaico dell’umanità.

Versione inglese

Segue la versione spagnola dopo il salto.

Leggi tutto “We Are The World 25”