Segnalare un articolo vecchio in modo automatico /2

Come segnalare in modo automatico che un articolo è obsoleto.

Vi pubblico una versione aggiornata della funzione per controllare l’età di un post e visualizzare un messaggio. Ne parlai tanti anni fa e, mentre stavo facendo ordine tra i miei script, ci ho voluto mettere mano. Da tempo ne conservo una copia su Gist, che oggi ho aggiornato.

Leggi tutto “Segnalare un articolo vecchio in modo automatico /2”

Posts in Sidebar 1.7

posts-in-sidebar

A piccoli passi il plugin Posts in Sidebar sta crescendo e ieri ha raggiunto la versione 1.7 con alcune aggiunte che faranno piacere di certo a qualche utente. Ho visto infatti che c’è un base di utenza affezionata che interagisce sia tramite il forum sia via email e, oltre a richieste di supporto, lanciano idee assolutamente condivisibili. Il più delle volte ho cercato di accontentarli: un esempio è questo post.

Leggi tutto “Posts in Sidebar 1.7”

htaccess made easy

Chiunque abbia un blog o un sito qualsiasi su un proprio dominio avrà avuto forse a che fare con il famigerato file .htaccess o quantomeno ne avrà sentito parlare. Questo file, di cui anche in questo blog qua è là si è parlato, è quello che permette di modificare la configurazione del proprio server a livello di singole directory. È talmente potente da permetterci tantissime operazioni sulle funzionalità di Apache e tutti possono trarre beneficio da semplici modifiche su un file di testo. Certamente è bene sapere cosa si sta facendo perché un solo carattere sbagliato potrebbe mandare in errore un intero dominio. Le pubblicazioni in merito non mancano, ma ve ne voglio segnalare una in particolare.

Leggi tutto “htaccess made easy”

Concedete una pausa al file functions.php

Ryan, di WPCandy, chiama il file functions.php di WordPress the poor guy e scrive che si merita una pausa. E ha ragione. Qualche mese fa scrissi un post invitando coloro che aggiungono funzioni aggiuntive al proprio blog utilizzando questo file a crearsi un plugin apposito che le contenga. Nel suo post Ryan tratta questo argomento e lo estende in maniera interessante.

Plugin Private Content

Private Content è un plugin per WordPress per nascondere parte del testo di un articolo a tutti tranne a coloro che fanno parte di un determinato ruolo.

Ieri ho caricato sul repository di WordPress il mio plugin Private Content, di cui feci cenno qualche anno fa. Il plugin, che veniva distribuito da Jeff nel suo sito, adesso è disponibile comodamente dalla dashboard del nostro CMS.

Leggi tutto “Plugin Private Content”

“Posts in Sidebar” è disponibile

Posts in Sidebar è un plugin per WordPress che preleva una serie di post secondo criteri che l’utente stabilisce e li mostra nella barra laterale.

Come ho annunciato nel precedente post, è adesso disponibile un mio nuovo plugin per WordPress: Posts in Sidebar. Si tratta di un plugin che realizzai anni fa per questo mio blog e che non ho mai pubblicato perché era costruito per me stesso, molto verticalizzato sulle mie esigenze. Con un po’ di adattamento e pazienza, vista la sua semplicità iniziale, l’ho reso utilizzabile da chiunque, aggiungendo al contempo anche svariate funzioni in più.
posts-in-sidebar
Leggi tutto ““Posts in Sidebar” è disponibile”

Condividere su WordPress le proprie letture via Delicious

Delicious Readings è un plugin che ho creato per pubblicare le mie letture sul mio blog. Preleva da Delicious un tag e pubblica gli ultimi segnalibri in un widget.

Sicuramente ricorderete come tempo fa Google ha eliminato una funzione molto utile dal suo Reader che ci consentiva di condividere gli articoli più interessanti con i nostri follower che usavano lo stesso lettore di feed. Una mazzata per questo servizio. A me personalmente tornava utile non solo perché ci si scambiava letture interessanti, ma anche perché le condividevo in un widget del mio blog tramite un plugin apposito: Recommended Reading: Google Reader Shared, che ormai è morto.

Venendo a mancare questa funzione, ognuno ha cercato una sua soluzione. Anche io mi sono dato da fare e ho pensato di utilizzare Delicious (ancora lui! :D ) per questo compito, ispirato soprattutto da quanto Andrea scriveva nel suo blog. A tal fine, mesi fa mi sono creato un plugin che preleva da Delicious i segnalibri archiviati con un particolare tag e me li mostra in un widget: più o meno la stessa cosa che facevo prima, col vantaggio di avere un comodo archivio delle letture su Delicious.

Leggi tutto “Condividere su WordPress le proprie letture via Delicious”

Google Authenticator per WordPress

Anche per WordPress è disponibile Google Authenticator, il comodo sistema di Google per l’autenticazione multifattoriale su sistemi informatici.

Non starò qui a ripetere quanto ho già scritto sull’autenticazione multifattoriale come metodo abbastanza sicuro per accedere a un sistema informatico: ne ho già parlato sia in Password OTP (usa e getta) per WordPress che in Autenticazione multifattoriale con Perfect Paper Passwords.

Segnalo, invece, un plugin per WordPress ancora più comodo da usare: Google Authenticator. È stato creato dal buon Henrik Schack (autore di Perfect Paper Passwords) e vi consiglio di provarlo.

Google Authenticator (intendo il progetto di bigG) è un’applicazione per dispositivi mobili che genera costantemente codici numerici da usare come secondo mezzo di verifica durante l’autenticazione su un sistema. L’applicazione di Google è disponibile per dispositivi BlackBerry, Android e iOS. Se lo usate per accedere al vostro account su Google, sapete bene di cosa si tratta. Ecco, il plugin di Henrik porta questo meccanismo all’interno di WordPress:

Il plugin, dopo l’attivazione, richiede che ciascun utente attivi la funzionalità dal proprio profilo. Una volta attivata, vi sarà dato il codice da inserire nello smartphone.

Se accedete alla vostra installazione usando l’applicazione di WordPress per tablet, sarà necessario attivare l’opzione del plugin Enable App password: usate quindi questa password nell’applicazione del tablet.