Usare i repo di terze parti?

Mentre facevo il mio solito giro quasi quotidiano sul forum di Ubuntu, mi sono imbattuto in questo post, che reputo di importanza fondamentale per chi inizia ad usare Ubuntu: la questione dei repositories. E cioè: usare i repo di terze parti oppure no?
È un post che dovrebbero leggere tutti i dilettanti come me. In poche parole l’autore, raccontando la sua esperienza, invita ad usare con attenzione i repositories non ufficiali, che come sappiamo possono contenere software che può arrecare danno al sistema o comunque dare problemi. Dice H4tBuG.DsC, autore del post:

Questo ve lo dico solamente per avvisarvi, lo so che è comodo avere dei pacchetti non ancora disponibili nel repo ufficiali, ma se non ci sono un motivo ci sarà!!

Pensate solo al fatto che potrei inserire nella lista dei miei repo qualcuno che contiene software nocivo: bisogna fidarsi di colui che pubblica quel repo. Ma ammettiamo l’ottima fede di chi lo pubblica; dovremmo domandarci: è compatibile col mio sistema? Se faccio un upgrade, magari di versione, che succede? Pensiamoci un attimino. Avere necessariamente l’ultima versione di un pacchetto – a volte – non paga. Con buona pace dei repo non-ufficiali.

aldolat

Il blocco note di Aldo.