Poster per Hardy Heron

Sono stato oggi in diversi rivenditori di hardware e, mentre ammiravo un PC qua e uno là (sì, ho bisogno di un nuovo PC, ma per ora non posso), ho osservato quanto software proprietario esista. C’era di tutto: potete solo immaginare! Da Windows ai software antivirus, a Office, ai giochi… Il tutto ovviamente a pagamento e rigorosamente chiuso, non modificabile, non copiabile, ecc. E mi è venuto spontaneo, naturale pensare a Stallman e alla filosofia del software libero e a quanto questa filosofia mi sia entrata nel sangue. Non riesco più a pensare il software come proprietario (fermi restando i diritti di una società qualsiasi di scrivere codice e rilasciarne solo i binari), come non modificabile, come non copiabile e non distribuibile a chiunque.

Ho dato un’occhiata più attenta per vedere se per caso o per sbaglio qualcuno citasse Linux… neanche l’ombra! E mi chiedevo: ma perché una distribuzione così ben fatta e ormai alla portata di tutti non debba essere pubblicizzata e promossa? A meno che non dobbiate preparare file per la stampa in tricromia o abbiate particolari esigenze di generazione del nero quando preparate le selezioni di una fotografia o altro ancora, beh GNU/Linux nella sua distribuzione Ubuntu è già pronto per servirci in tutto.

Tornando a casa, ho aperto Inkscape e ho preparato una locandina. Il destinatario classico di questa locandina è il rivenditore di informatica… ma non so se sia ben disposto ad appenderla… capisco che non ci guadagna nulla nel farlo. Ad ogni modo io la metto a disposizione. Eccola:

hardy_locandina

Download

Il file che scaricate è un JPG in formato A4. Senz’altro come volantino va più che bene, ma per una locandina dovete ingrandirlo. Se notate che in un ingrandimento la qualità decade, fatemelo sapere e vi preparo una versione con qualità maggiore.

Diffondete lo spirito di Ubuntu! 🙂

aldolat

Il blocco note di Aldo.